a cura di Pasquale Paglia

 

 

Per la raggiera di S. Pantaleone: ricavata dall'oro dei papanicesi

BENEDIZIONE IN VATICANO

   

Domenica 18 aprile, a Papanice, presso la chiesa madre dei SS. Pietro e Paolo si è provveduto alla fusione dell'oro necessario alla realizzazione della nuova raggiera di San Pantaleone. L'orafo Michele Affidato, munito degli attrezzi necessari, ha eseguito la spettacolare operazione ricavando un lingotto di circa 1345 grammi dal quale realizzerà una sontuosa raggiera in oro, argento e pietre, quale segno di comunione dei fedeli, che possono vedersi rappresentati in un'opera significativa. I fedeli di Papanice, colmi di gioia per la realizzazione, sono divenuti raggianti nell'apprendere che la Santa Sede, con una lettera di S. E. James Harvey, prefetto della casa pontificia, ha comunicato che, il prossimo 19 maggio, Sua Santità riceverà la delegazione papanicese per la benedizione della raggiera. L'orafo crotonese, grazie a questa sua nuova realizzazione d'arte sacra, sarà ricevuto in Vaticano per la tredicesima volta.

 

Tratto da “Crotone Ok” del 24 aprile 2010

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

          Precedente