a cura di Pasquale Paglia

 

 

Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo

I FEDELI FESTEGGIANO DON ANGELO PER I 40 ANNI DI SACERDOZIO

 

Con una sobria festicciola la comunità parrocchiale della frazione Papanice di Crotone ha celebrato, martedì scorso, i 40 anni di sacerdozio del proprio parroco don Angelo Elia. Il sacerdote, infatti, è stato ordinato il l8 marzo del l974 dal cardinale Ugo Poletti allora vicario per la Diocesi capitolina di Papa Paolo VI, nel corso di una celebrazione religiosa nella parrocchia di Roma intitolata a Sant`Antonio.

AL RINFRESCO privato per festeggiare l`importante traguardo raggiunto da don Angelo, nella saletta parrocchiale, hanno partecipato i membri del consiglio pastorale, tanti fedeli e le suore de1l`Istituto delle sorelle francescane di Sant’Antonio: Alberlina, la superiora, ed Ester.

“Ringrazio tutti di cuore per gli auguri che mi avete manifestato in occasione del mio 40esimo anniversario di ordinazione sacerdotale: Dio vi benedica sempre”, sono state le poche ma sentite parole pronunciate con la voce rotta dall`emozione da don Angelo al quale tanti fedeli hanno fatto gli auguri anche sul profilo Facebook della parrocchia dei santi Pietro c Paolo.

DON ANGELO Elia, che è nato proprio a Papanice ed il 20 febbraio scorso ha festeggiato il 70esimo compleanno, guida la parrocchia papanicese da quasi 33 anni, subentrato ad un altro storico parroco della frazione: monsignor Pio Arona. La sua formazione religiosa è avvenuta fin da quando era ragazzo nella congregazione dei Padri Rogazionisti negli istituti di Napoli, Subiaco (Roma), Firenze e Messina. E stato ordinato diacono il 20 marzo del 1973 nella cappella dello studentato teologico di Grottaferrata e sacerdote, appunto, l`anno successivo.

E qualche giorno dopo, il 22 marzo del 1974 ha celebrato la prima messa a Papanice.

Prima di far ritorno definitivamente nella sua città è stato animatore vocazionale ed educatore di ragazzi e giovani a Zagarolo (Roma) ed a Messina.

L’incardinazione nella Diocesi di Crotone - Santa Severina l’ha ricevuta nel 1980. L’l luglio del l98l è stato nominato parroco di Papanice e contestualmente, in due diversi periodi, gli è stato affidato anche il compito di guidare i fedeli della vicina contrada Apriglianello (1983-1988 e 1993-2001).

Dal 16 marzo 2011, inoltre, l’arcivescovo Domenico Graziani gli ha chiesto di affiancare i volontari della locale Misericordia, nominandolo correttore spirituale della confraternita.

DURANTE il suo ministero pastorale don Angelo ha riorganizzato e animato la vita religiosa della comunità nei suoi vari aspetti: catechetico, liturgico, missionario e caritativo. Il parroco ha pure promosso numerosi interventi di ristrutturazione dei locali parrocchiali e della chiesa dei santi Pietro e Paolo e, grazie anche al sostegno dei fedeli, il rinnovo degli ornamenti religiosi. Come gli affreschi ed i quadri sull'altare dipinti da alcune fedeli o la nuova corona della statua di san Pantaleone, il patrono di Papanice, realizzata dall`orafo Affidato, e benedetta di rettamente in Vaticano.

 

Tratto da “ Il Crotonese” del 20 marzo 2014

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

          Precedente